Creare una rivista online? Io l’ho realizzata con Yumpu!

Categories rivista online
rivista online

Da blogger a editor il passo è breve: la mia rivista online pronta da sfogliare

Più volte negli ultimi anni ho desiderato raccogliere tutti i post che scrivevo mensilmente sul mio blog, in una vera e propria rivista, sino a quando, solo recentemente, ho deciso di mettermi alla ricerca di un buon software per trasformare ogni pagina web in una pagina sfogliabile. Le ragioni per pubblicare un magazine online sono molteplici: io avevo bisogno da un lato di un ulteriore strumento di diffusione dei miei post, dall’altro di un valido aiuto per l’archiviazione, che raccogliesse, in un formato “leggibile” esattamente come una rivista, tutti i post destinati al mio pubblico.

Non vi nego che le difficoltà nel reperire un buon software sono state davvero tante: alcuni fra quelli che ho provato li abbandonati in corso d’opera perché troppo complessi nel meccanismo di pubblicazione, altri invece troppo costosi, tanto da farmi desistere dalla realizzazione del mio sogno. Durante la ricerca ho però incontrato Yumpu.com: una piattaforma gratuita, intuitiva e sorprendentemente rapida che ha trasformato il sogno di avere una rivista online prodotto da me, in una bellissima realtà.

Pubblicare una rivista online: i pro e i contro dei software in circolazione

Partiamo dai software che mi avevano quasi fatto desistere dal pubblicare la mia rivista: la maggior parte dei software presentati come a pubblicazione gratuita si sono rivelati poi, a pagamento, già a partire dalle operazioni di impaginazione. E’ stato così per Zmags e Calamèo, i quali per produrre una rivista online sfogliabile riportano direttamente al listino prezzi. Ovviamente ho preferito scartare questa opzione perché necessitavo di un software che fosse innanzitutto gratuito.

Andando avanti sono riuscita a trovare un altro software, questa volta gratuito, ma dotato di limitatissime possibilità: in modalità free possono essere caricati solo 5 documenti ed inoltre, in vetrina sono offerte pochissime opportunità selezionabili. A questi costi e agli enormi blocchi di pubblicazione si aggiungono poi tutti i software con piattaforma annessa che prevedono l’inserimento di pubblicità con percentuale d’incasso, una sorta di pedaggio offerto a chi decide di pubblicare con loro: è il caso, ad esempio, di ReadMore.

Tutti questi buchi nell’acqua mi avevano quasi fatto pensare che era meglio lasciar perdere, ma nella mia ricerca ho incontrato Yumpu. Si tratta di una piattaforma che raccoglie 2 milioni di riviste pubblicate online, e sfogliando i nomi di coloro che avevano deciso di utilizzarla prima di me, mi sono subito reso conto che molti di essi erano anche volti conosciuti al grande pubblico. Andando nello specifico ho notato che questa piattaforma inserisce ciascun magazine in un cloud virtuale, archiviandolo per la lettura e rendendolo subito disponibile al grande pubblico: insomma, esattamente ciò che cercavo, e proprio per questo ho deciso di mettere subito il software alla prova.

Ho selezionato tutti i post dell’ultima settimana, già archiviati in pdf sul mio pc, li ho trascinati nell’apposita casella, e un attimo dopo li ho visti trasformati in una bellissima rivista online. Già fatto? Non ci ho creduto subito, ma non appena il software mi ha chiesto di organizzare la copertina, ho compreso che il sogno di possedere una rivista online redatta da me si stava materializzando sotto i miei occhi ancor prima d’avere la possibilità di rendermene conto.

Ma quanto sarà costato? Assolutamente nulla. Yumpu accorda la pubblicazione di magazine in numero illimitato, con un numero di pagine selezionate dall’utente, che vengono trasformate sia in formato Html che in flash. L’interfaccia grafica e gli schemi disponibili sono molteplici e possono essere selezionati e mescolati a discrezione dell’editore. Inoltre, per tutte le pagine del mio magazine in cui erano contenuti i testi del mio blog, il software ha rilevato l’ottimizzazione SEO che mi era costata tanta fatica: ciò significa che ogni pagina della mia rivista online è già pronta per esser analizzata dagli spyder di Google. In realtà le sorprese che la piattaforma mi ha riservato non sono finite qui: oltre alla rapidità di realizzazione ed al suo essere completamente gratuito ed ottimizzato per i motori di ricerca, il software prevede dei servizi molto funzionali, che se aggiunti al pacchetto gratuito rendono l’esperienza di possedere una rivista online incredibile, ed anche remunerativa. La prima novità positiva è che il software consente di inserire in ciascuna pagina della rivista virtuale link che rimandano al mio blog, ma prevede anche la sua integrazione ai canali dei social network, da Facebook a Twitter. In questo modo, è ovvio, il mio seguito si è moltiplicato, raggiungendo numeri che non avevo mai visto in passato.

Quando il sogno di una rivista online si traduce in business

La mia rivista sfogliabile online è pronta: attraverso la piattaforma di Yumpu ho potuto caratterizzarla con i colori distintivi del mio blog e soprattutto ho potuto inserirvi all’interno il mio logo. A chi sta cercando un buon software per la pubblicazione di riviste online, non posso che consigliare l’utilizzo di questa versatile piattaforma per altri sorprendenti motivi: alla semplicità di utilizzo si aggiungono altre funzioni molto interessanti come ad esempio la possibilità di integrare le pagine del magazine con filmati video e file audio. In questo modo, ad esempio, ho potuto trasformare i miei video corsi in file scaribili direttamente dalla rivista ed acquistabili online. Ma c’è di più: la piattaforma ha dato vita per me, ad un’apposita app che rimanda il mio pubblico direttamente all’archivio del magazine e a tutti i prodotti acquistabili.

Se prima avevo un blog che mi fruttava un buon introito, grazie a questo software oggi ho un vero e proprio business. In versione gratis per 30 giorni sarà possibile testare la creazione di un app dedicata agli utenti che navigano per mezzo di iPad e iPhone: in questo modo si può provare l’ebrezza di raggiungere con la propria rivista online un pubblico davvero illimitato. Provare per credere, quindi: io ho realizzato il mio sogno chiuso nel cassetto per troppo tempo, ora tocca a voi provare a trasformare il vostro blog, e-commerce, la vostra attività o rivista cartacea, in una rivista online invidiata dai concorrenti.

Erica Mancini
Erica Mancini
Amo gli spazi aperti, le buone cene, leggere e guardare bei film. I miei orari di lavoro non mi permettono molto tempo libero, ma ogni volta che posso viaggio o incontro i miei amici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *